Fare un giro con il proprip Golden nel Lazio è un’esperienza unica. Oltre al patrimonio storico inestimabile, la natura la fa assolutamente da padrone. Per questo abbiamo pensato per voi a qualche meta molto caratteristica e completamente Pet-Friendly

Cosa c’è di più bello di fare un bel giro assieme al tuo amico a 4 zampe? Belle giornate immerso nella natura assieme al tuo Golden Retriever sono ricordi che rimarranno per sempre.

Il Lazio è una delle ragioni più adatte per una bella gita fuori porta assieme al tuo cucciolo. Tantissimi luoghi pet-friendly, paesaggio variegato e un’accoglienza tipica italiana.

Se sei interessato ad un viaggio assieme al tuo Golden Retriever nel Lazio, questa guida potrebbe fare al caso tuo.

Roma, la città eterna a misura di Golden Retriever

Golden Retriever Lazio
Golden Retriever Lazio
Golden Retriever Lazio

Roma è stata la prima grande metropoli dell’umanità, capace di influenzare la storia, la società, la cultura, la religione, l’arte e l’architettura dei secoli successivi. Visitare la città eterna assieme al tuo cane è possibile, ma è necessario informarsi prima.

La maggior parte dei monumenti, compreso il Colosseo, non sono accessibili ai cani. Tuttavia, la fortuna di Roma è che la maggior parte delle bellezze sono ammirarli dall’esterno, passeggiando nelle aree e nei parchi circostanti. Piazza San Pietro, Piazza di Spagna, il Pantheon, la Fontana di Trevi, il Foro Romano e tante altre ancora sono liberamente visitabili assieme al Golden Retriever.

Inoltre, girando col cane potresti finire in luoghi inconsueti, lontano dai normali ritrovi turistici. Questo è molto bello per coloro che vogliono immergersi veramente nelle atmosfere di Roma. 

Per quanto riguarda i mezzi pubblici, sono liberamente accessibili ai cani minuti di guinzaglio, museruola e biglietto. 

Quali sono i migliori luoghi all’aperto per te e il tuo Golden?

La città offre un gran numero di parchi dove il tuo cane sarà ben accetto. Un esempio su tutti è la zona di Villa Borghese, dove si trova una vasta area ricca di vegetazione, con giardini all’italiana e all’inglese. Nel parco si trovano anche dei monumenti che arricchiranno la visita, come la Fontana dell’Anfora e il Tempietto di Diana. Da Villa Borghese si può accedere alla “valle dei cani” dove è possibile far correre il cane.

Villa Borghese

Un luogo imperdibile da visitare con il Golden Retriver è il Circo Massimo. Si tratta di un immensa area verde circondata da affascinanti resti dell’antico circo romano. 

Fortunatamente, poi, il Comune di Roma ha messo a disposizione un ottimo strumento. Consultando il sito comunale, si può accedere ad una mappa che rappresenta tutte le aree di sgambamento presenti nella capitale. Presente anche un codice di comportamento con le regole da seguire nei parchi e nelle aree pubbliche.

Anche il vitto e l’alloggio sono importanti

Viaggiando assieme ai cani, il problema principale è trovare strutture pet-friendly. A Roma questo non si pone minimamente. Si possono trovare tantissimi Hotel, B&B e ristoranti dove i nostri amici saranno i benvenuti.

Per il cibo, L’ Associazione Enogastronomica d’Arte Dop&Doc è sicuramente un’ottima scelta. A due passi dal Vaticano, lAssociazione promuove degustazioni in jazz, serate a tema, eventi culturali e ludici. Tutto senza dimenticare l’ intento di offrire a tutti i suoi soci i sapori cari della nostra terra. Ovviamentr, sempre con la possibilità di far entrare cani e gatti. 

Per quanto riguarda l’alloggio, consigliamo l’Aurelia Garden Gold B&B. Il B&B è parte di una villa immersa nel verde fuori dal caos e dal traffico tipico di Roma ma a 5 km da San Pietro e il Vaticano, con spazio verde per una sgambata del proprio animale, parchetto per cani a 50 mt, servizi e attrezzature come ciotole, cibo e veterinario di fiducia. A disposizione degli ospiti che hanno amici a quattro zampe, vengono messe a disposizione camere accoglienti e spaziose (minimo 20 mq) che consentono un facilità di movimento agli animali e su richiesta coperte e cuscini ad hoc.

Viaggio con il Golden Retriever nel Lazio: un giro tra le sue terre

I castelli romani

Questa è la meta perfetta per una gita fuori porta assieme al Golden Retriever nel Lazio. In provincia di Roma, comprende alcuni borghi caratteristici ideali da visitare insieme ai propri animali. Situati nei pressi dei Colli Albani, racchiudono ville, monumenti archeologici di grande bellezza e il suggestivo Parco Regionale dei Castelli Romani. All’interno di questo parco, dove vivono molte specie animali (martore, falchi pellegrini, lupi) i cani sono ammessi tenuti al guinzaglio.

Castelli romani

Alcuni dei posti più suggestivi da visitare in giornata sono Albano Laziale, Ariccia, Frascati, Genzano, Nemi (con i suoi scorci da meraviglia sull’omonimo lago), Grottaferrata, Lariano, Marino e Velletri.

Se si decide di trascorrere un weekend da queste parti, non dimenticate la Strada per Tuscoloe gli Acquedotti nel parco di Appia Antica, tutto assolutamente pet-friendly.

La Ciociaria

Ciociaria

Visitare la Ciociaria con il cane darà la possibilità di scoprire borghi medievali, tra culturacibo. Se si ama la natura, si potranno fare passeggiate nei boschi, sempre in compagnia dell’inseparabile Golden Retriever. 

Frosinone è il cuore della Ciociaria, e visitarlo con il cane sarà un viaggio tra cultura, natura e sapori. Imperdibili l‘Anfiteatro Romano ed il Museo Archeologico, solo per cani di piccola taglia con trasportino o in collo.

Ma c’è molto da vedere, e la natura la fa da padrone. Per esempio, le Mura Ciclopiche con il cane sono un autentico viaggio nella storia. Con le Acropoli di Alatri, Ferentino ed Arpino, si possono ammirare i monumentali massi megalitici delle mura di cinta, meraviglia della regione.

A Collepardo, tra foreste di faggi e querce, vallate e montagne, si gode di panorami mozzafiato. D’obbligo è la visita al borgo antico della città e alle meravigliose grotte, ingresso consentito solo ai cani con guinzaglio.

Le terre selvagge: la metà perfetta per una gita fuori porta con il Golden Retriever

L’Agro Pontino (Circeo)

Visitare l’Agro Pontino con il cane permetterà di scoprire borghi antichi pieni di storia, e di fare passeggiate sul parco del Circeo tra mare, laghi, dune e boschi. In questa zona si trovano non solo la natura e panorami mozzafiato, ma anche strutture e spiagge attrezzate per vivere al meglio quest’esperienza con il Golden Retriever nel Lazio.

Visitando Sabaudia , scoprirai la natura selvaggia del Circeo e ti darà la possibilità di fare lunghe passeggiate in luoghi incontaminati. Se desideri vivere il mare con il vostro cane in libertà, a Sabaudia troverai Sabau Beach, una delle poche spiagge pet friendly del litorale laziale. In questa spiaggia, i cani possono stare liberi, e si trovano anche ciotole gustose e giochi per tutti i gusti. 

Imperdibile è anche il lago di Paola, che permetterà un’immersione nella natura selvaggia del Circeo, tra le dune che lo separano dal mare e la fitta macchia mediterranea. Sulle rive di questo spledido lago si trovano incredibili ville romane, come quella di Domiziano e stabilimenti termali. Stupenda anche la darsena di Paola, percorribile in canoa e costruita in passato per collegare il lago al mare.

Un po’ di cultura: Terminillo e Monti Sabini

Questo territorio mette la natura incontaminata al primo posto, ottimo per una gita col Golden Retriever nel Lazio. Se ami la montagna, se hai il desiderio di rilassarvi con lunghe passeggiate nei parchi o se sei desideroso di visitare luoghi nascosti e densi di storia, questi territori non ti deluderanno.

Il Terminillo è una zona turistica sia d’estate che di’inverno. Col freddo si possono fare belle passeggiate verso i rifugi (si consiglia di evitare il percorso dal rifugio Sebastiani, troppo impegnativo per il vostro cane) e di partire da Campofogna, col percorso verso il rifugio Rinaldi. È necessario sapere che questo percorso è lungo circa 4 ore, quindi sarà necessario avviarsi con una scorta d’acqua. 

Anche il lago di Salto è un ottimo posto per il Golden Retriever nel Lazio, completamente balneabile in certe zone. 

Termininllo

I Monti Sabini sono ideali per praticare escursionismo e si ha la possibilità di scegliere tra diversi percorsi. Ttra i sentieri più belli, l’anello dei Prati di Cottanello è un percorso che parte proprio dalla chiesa rupestre di San Cataldo a Cottanello, sale fino a quota 830 metri a Prati di Sotto. Altro percorso interessante è quello che va da Ponticello di Pancia fino a Roccantica, tra le cascate del Pozzo del Diavolo, il Santuario rupestre di San Michele e l’Eremo di San Leonardo.

Un’esperienza davvero stupenda, poi, è visitare Rieti sotterranea con il cane. Al di sotto di via Roma, sorge una delle più imponenti opere architettoniche romane, realizzata per scongiurare l’impaludamento di quella che un tempo era la via del sale.

Oggi questo percorso è denso di vicoli, architravi e volte che conducono al viadotto romano. L’ingresso a Rieti sotterranea è permesso anche ai cani, di qualsiasi taglia, e una guida specializzata ti condurrà attraverso la struttura narrandovi la sua celebre storia.

Ma nel Lazio esiste anche un po’ d’acqua? Certo che si!

Golfo di Gaeta

Golfo di Gaeta

Lago di Bolsena

Lago di Bolsena

Golfo di Gaeta

Il Golfo di Gaeta si colloca a metà tra il Lazio e la Campania. Comprende alcune spiagge e borghi davvero affascinanti e fuori dal tempo. La località più famosa è senza dubbio l’Isola di Ponza. Imperdibile la passeggiata sul porto, considerato uno dei migliori esempi di architettura Borbonica. Non ci sono particolari limitazioni per quanto riguarda i cani sull’isola, tuttavia è sempre consigliabile consultare il sito del comune prima di partire e portare con le guinzaglio e museruola.

Il tempio di Giove Anxur a Terracina è uno degli emblemi del mondo romanico. E’ visitabile ineramente col cane se provvisto di guinzaglio.

Tra le bellezze naturali di Gaeta, invece, si consiglia il Santuario della Montagna Spaccata.

Anche il Monumento Naturale di Campo Soriano è un itinerario stupendo. Si tratta di un paesaggio unico dove si erge una maestosa roccia plasmata dall’erosione millenaria. Il monumento è sito vicino a Terracina tra olivi, vigneti e cisterne carsiche. Il percorso per raggiungerlo insieme al Golden Retriever è molto piacevole e ci si sente totalmente avvolti dalla natura.

Lago di Bolsena

Questa località è l’ideale per un estremo relax immersi nella natura assieme al Golden Retriever nel Lazio. A Montefiascone farai lunghe passeggiate in compagnia del tuo cane, grazie alla famosa strada panoramica che collega i borghi del lago.

Anche Capodimonte con il cane è un autentico piacere. Si tratta di un vivo centro turistico che sorge sulle rive del lago di Bolsena, con un porto attrezzato per gite in barca e sport acquatici. Non mancano tuttavia luoghi di grande bellezza e ricchi di storia come la celebre Rocca Farnese a pianta ottagonale di epoca cinquecentesca.

Per ultimo proponiamo San Lorenzo Nuovo, un luogo che permetterà di scoprire un perfetto esempio di impianto urbanistico del 1700. Posto in una posizione panoramica, ideale per lunghe passeggiate.